1. Introduzione


La scuola HNK, gestita da Big Picture Learning Italia – Cooperativa sociale, è una scuola superiore non paritaria con indirizzo “Liceo scientifico delle scienze umane opzione socio-economico”, che si occupa principalmente di ragazzi provenienti dal drop out scolastico che spesso presentano fragilità emotive e relazionali, nonché del riconoscimento e valorizzazione del talento. L’analisi di partenza delle situazioni vissute dai ragazzi ha fatto emergere che nella maggior parte dei casi un disagio scolastico è sempre collegato ad una scarsa autonomia e fiducia in se stessi; la stessa situazione si ripresenta anche nel caso di plusdotazione in campi didattici; le difficoltà principali si concentrano in una scarsa capacità relazionale e/o di socializzazione. Su questo livello la scuola si propone di attivare percorsi per la formazione integrale dello studente andando a sviluppare quelle competenze fondamentali per realizzare l’individuo all’interno della società portando l’interesse ed il talento a pieno compimento.

In tre anni i ragazzi iscritti sono passati da 10 a 35, pur a fronte di limitatissime risorse economiche. Le richieste di iscrizione sono in costante crescita.

2. Obiettivo generale


Il nostro progetto si propone la realizzazione di implementare al meglio la filosofia didattica BIg Picture, sviluppata dalla nostra rete internazionale di scuole, avente come obiettivo il contrasto dell’abbandono scolastico partendo dalle loro passioni e facendo emergere i loro talenti sopiti.

Elemento vincente è l’adozione della figura dell’advisor, un precettore che mantiene la regia della crescita umana e didattica degli studenti, divenendo un vero punto di riferimento per il ragazzo e la famiglia.

3. Attività


Dalla sua nascita ad oggi la nostra scuola ha accolto principalmente studenti con un elevato rischio di drop out scolastico causato dalle difficoltà riscontrate nel percorso scolastico tradizionale sia per complessità dettate dalla situazione socio-economiche dei nuclei di provenienza, sia per la presenza di situazioni di plusdotazione che non trovano la giusta risposta nell’ambiente scolastico.

Le azioni che la scuola HNK mette in atto si basano sull’attivazione di percorsi didattici ed educativi basati sui principi di personalizzazione in relazione alle proprie competenze e ai propri talenti a partire dalla metodologia della rete internazionale di Big Picture Learning che promuove la piena responsabilizzazione dell’allievo nella costruzione di un suo percorso educativo e didattico.

Gli aspetti fondamentali del processo di sensibilizzazione alla responsabilità personale si possono suddividere in tre ambiti:

● Educativo (rielaborazione del trauma e del conflitto, supporto alla fragilità e tensione al talento).

● Didattico (elaborazione di un percorso che possa toccare più ambiti di sviluppo. Le competenze relative alla disciplina e le life-skill)

● Professionale (sviluppo dei valori essenziali per il lavoro, quali il rispetto, la puntualità, l’impegno,la creatività e l’originalità)

4. Il Progetto: Sostegno alla figura degli “Advisors”


Per poter sviluppare tali aspetti è essenziale una figura professionale appositamente dedicata, ner rapporto massimo di una ogni 15 studenti e in costante presenza con loro nell’intero arco della giornata scolastica.

Le sole lezioni e le figure degli insegnanti delle singole discipline, per quanto di qualità, non sono sufficienti e tantomeno adeguatamente focalizzati sugli interventi educativi necessari per creare percorsi e cercare le soluzioni educative per effettuare il salto qualitativo, e di vita, che necessitano gli studenti in situazioni di sofferenza.

I gruppi di studenti non vengono pertanto organizzati meramente in base all’anno di corso della didattica, ma in gruppi di 15 che fanno capo ad un advisor specifico, che diventerà per loro il vero punto di riferimento all’interno della scuola.

In particolare l’adivisor si focalizza nel:

A. Trovare la rilevanza con lo studente;

B. Supportare lo studente nell’adempimento della propria responsabilità didattica;

C. Generare punti d’incontro tra i membri della rete relazionale dello studente;

D. Determinare percorsi di realizzazione con lo studente.

E. Creare un clima empatico e collaborativo all’interno del gruppo dei 15 studenti.

5. Criteri valutativi


Uno degli elementi fondamentali che differenzia l’approccio didattico Big Picture rispetto alle proposte convenzionali è un sistema di valutazione olistico che permette di guardare la persona nel suo insieme, andando oltre alla basilare verifica delle conoscenze contenutistiche ed accademiche. Come illustrato precedentemente, la valutazione si basa sull’interconnessione delle tre colonne fondanti la crescita umana (Relazione, Rigore, Rilevanza) a cui vanno aggiunte, come dirette conseguenti, il Rispetto (per sé e per gli altri) e la Responsabilità (il saper rispondere del proprio cammino).