fbpx

Premessa 

Il Progetto Spaflab #pensierieparoleonline, realizzato in forma sperimentale tra settembre e dicembre 2020, ha promosso la creazione di spazi di aggregazione virtuale in cui gli adolescenti biellesi tra i 14 e i 25 anni hanno potuto confrontarsi, trovare ascolto e supporto emotivo sia in gruppo sia individualmente nella cornice del complesso periodo della seconda fase dell’emergenza sanitaria. Proprio le emozioni e i vissuti portati dal ritorno, nel mese di novembre alla Didattica a Distanza e di forti limitazioni alla socializzazione, hanno costituito lo sfondo su cui si sono inserite tutte le attività. Il perdurare della situazione di distanziamento, il disagio che ormai in numerose ricerche viene evidenziato come critico nella fascia target dello Spaf e i buoni risultai conseguiti, portano il Servizio a proporre una riprogettazione/riproposizione delle azioni già sperimentate, da svolgersi nel periodo febbraio – luglio 2021 (sei mesi). 

Obiettivi 

  • Creare luoghi di condivisione virtuale di fruizione libera e senza limiti di numero di utenza, che permettano ai ragazzi di ritrovarsi intorno a un tema di comune interesse (prevenzione primaria);
  • Offrire l’opportunità di accedere a colloqui psicologici individuali o, eventualmente, a gruppi psicologici di piccole dimensioni al fine di proseguire con i temi trattati nel grande gruppo per gli adolescenti che ne sentano l’esigenza (prevenzione secondaria);
  • Proseguire la collaborazione con i Servizi Sociali Territoriali (SSTT) per la creazione di piccoli gruppi educativi dove i ragazzi possano trattare i temi affrontati nei grandi gruppi all’interno di un contesto “normalizzante” (prevenzione terziaria). 

Attività 

  • Organizzazione di momenti di condivisione virtuale sul canale social Instagram del Servizio, dove realizzare delle live interattive su temi di interesse per gli adolescenti. Si effettueranno dei sondaggi virtuali per intercettare i temi di maggiore rilevanza e si promuoveranno gli incontri tramite i social del servizio, del Consorzio IRIS e dell’ASLBI. Si ipotizzano 3 incontri da febbraio a luglio 
  • Offerta della possibilità di accedere a colloqui psicologici individuali oppure ad eventuali gruppi psicologici di piccole dimensioni (in presenza o virtuali) (anche per ragazzi già seguiti dallo Spaf!) per continuare a parlare dei temi trattati nel grande gruppo per gli adolescenti che ne sentano l’esigenza
  • Creazione di piccoli gruppi educativi (in presenza o virtuali) rivolti a adolescenti in carico ai Servizi Sociali Territoriali dove i ragazzi possano trattare i temi affrontati nei grandi gruppi. 

Tutte le attività ipotizzate in presenza individuali o in piccolo gruppo verranno svolte in piena osservanza delle misure restrittive e di tutela della salute individuate a livello nazionale e regionale, auspicando un’implementazione delle attività vis a vis se la situazione sanitaria lo consentirà.